L’associazione

1975271_4221176624432_3624171797816921807_n

CURRICULUM ARTISTICO ASSOCIAZIONE CRYPTAFOLK

L’Associazione “CRYPTA FOLK” ha lo scopo di promuovere e realizzare la diffusione, l’esecuzione e la partecipazione al teatro con particolare attenzione ai suoi aspetti educativi e didattici perseguendo le suddette finalità attraverso l’attuazione di un progetto complessivo di raccordo territoriale, con particolare attenzione al territorio della Basilicata.

L’azione si colloca nella prospettiva di uno sviluppo culturale integrato, facendo perno sulla valorizzazione dei luoghi, con particolare riferimento a quelli d’importanza artistico-teatrale, sulla conoscenza della storia e delle tradizioni e su ogni altra risorsa, compatibile con il teatro, in grado di arricchire il progetto stesso.

L’associazione vuole altresì favorire un servizio d’integrazione alla programmazione culturale di Enti pubblici e privati, delle Istituzioni scolastiche, di Associazioni con cui porre in essere momenti di collaborazione per l’organizzazione di spettacoli teatrali-musicali originali, dei quali si fa promotrice.
La compagnia teatrale Crypta Folk è una “compagnia” nel senso più profondo del termine che si diletta a “Fare teatro” e a “Fare musica” in forma non professionistica.

Ha debuttato il 10 agosto 2007 a Grottole, quando si è messo in scena lo spettacolo “Musicastoria”, spettacolo interamente in vernacolo che ha dato l’opportunità di allestire uno spazio scenografico delle arti, dei mestieri e di vita quotidiana, dove si sono presentati in forma teatrale-musicale, significati, simboli e cultura del mondo rurale.

Lo stesso è stato riproposto alla 71esima Fiera del Levante di Bari.

Nel 2008 i Crypta Folk hanno portato in scena lo spettacolo teatrale-musicale “V-less’ d-v-nta’ na brigant’”, inserito inoltre nel cartellone UNOTRENTUNO 2008 promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Matera con esibizioni a Gorgoglione, Valsinni e Tricarico.

Con lo stesso spettacolo si è partecipato alla rassegna Teatriamo promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Matera, aggiudicandosi il PREMIO DEL PUBBLICO e una nomination per la migliore attrice protagonista.

Nel 2008 si è vinto il Concorso musicale “Musica d’Autore” nell’ambito della rassegna “Scatti d’autore”, evento rientrante nell’ambito del P.O.R. Basilicata 2000/2006, Misura IV.14.
Nel 2009, la compagnia ha voluto allargare i propri orizzonti cimentandosi con una commedia musicale dal titolo “Ripicche d’amore” scritta da Enza Lacetera e Tania Marino, ispirata alla commedia di Goldoni “Gli Innamorati”, inserita nel cartellone Estate Grottolese 2009.
Nell’ambito del Carnevale 2010, i Crypta Folk hanno allestito la commedia musicale “Morta tovv’, vita mej!”, scritta in vernacolo da Enza Lacetera e Tania Marino, incentrata sulle vicende economiche ed amorose di una famiglia contadina degli anni ’50, che si troverà a dover affrontare le insidie di un usuraio e dei canoni sociali dell’epoca, proponendo episodi di vita passata legati all’universo contadino e al matrimonio.

Lo stesso è stato proposto nell’ambito degli eventi culturali dell’Estate Grassanese 2010 e degli eventi Piot 2010 “Sant’Antuon’, masch-r’ e suon’”.

Nello stesso anno si è portato in scena lo spettacolo musicale “Ma voi…che dite?”.
La compagnia ha collaborato alla realizzazione del musical “Il Risorto. Oltre il dolore e la croce” allestito insieme alla parrocchia di Grottole nell’anno 2011.

Nello stesso anno si è proposto al pubblico la commedia in vernacolo “N-g’ penz’ a pr-vv-denz’” scritta da Enza Lacetera e Tania Marino e insieme all’associazione “Magna Grecia” di Torino si è realizzato lo spettacolo “Io brigante, tu patriota” in occasione dell’anniversario per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Si è curato, inoltre, un laboratorio teatrale rivolto agli alunni delle classi III della scuola media di Grottole con i quali si è messo in scena lo spettacolo “Lo scopatore innamorato” presentato per la giornata mondiale dedicata al teatro.

L’associazione ha negli anni proposto e realizzato i laboratori teatrali “A teatro si gioca” e “Libro in scena” rivolto ai bambini del centro diurno di Salandra.

Sempre nel 2011, le ragazze della compagnia teatrale sono state scelte come comparse nella produzione cinematografica Intergea dal titolo “GENESI” di Donatella Altieri.

Nel 2012, rientrando nel programma estivo “Oh my Gal” del Gruppo di azione Bradanica con il quale si sono promossi eventi rientranti nel PSL 2007/2013, si è messo in opera il progetto “Sguardi Medievali” con il quale si sono rivissute le emozioni del medioevo una “Giostra Medievale” e lo spettacolo teatrale, in costume, dal titolo “La Leggenda dell’amor perduto” scritto da Enza Lacetera, Tania Marino e Silvio Donadio.

Per lo stesso anno la compagnia sta preparando la pièce di teatro documentario dal titolo “La mia casa è quaggiù” .